BEIRUT NEL CUORE

Arrivai nella città di Beirut di notte, nell’ottobre del 2009, con un volo speciale dall’aeroporto militare di Pratica di Mare insieme al contingente italiano delle Nazioni Unite (Onu) per poi raggiungere le basi UNIFIL a cui appartenevano i due militari italiani rimasti feriti ieri. Sorvolammo la città dall’alto prima di atterrare con i vertici del Corriere della Sera e dello Stato maggiore italiano della Difesa. La maestosa ed indescrivibile bellezza della città me la ricordo ancora. Elegante, a tratti lussuosa, armonica nei suoi disegni della costa e degli interni. Un aeroporto tra i più moderni al mondo. Un gioco luci sorprendente e poi le strade, pulite, ordinate, ed i dolci buonissimi al miele, mandorle, pistacchi, sesamo… non ci sono creme sofisticate ma spezie ed aromi accompagnati a latte e a sfoglie leggere. Persone silenziose e discrete caratterizzano i libanesi, che hanno convissuto in passato con guerre ed attentati, missili e miseria. Ma, rialzatisi con una fierezza senza eguali. Vederla da ieri dilaniata da fiamme e scoppi mi ha fatto tanto male. Ci ho pianto alla vista del video. Sono luoghi che ho avuto la gioia grande di percorrere in tempi di pace.

Pochi secondi hanno spazzato via la bellezza, il lavoro e l’ingegno che mani sapienti hanno saputo costruire in un ventennio. Anche stavolta rinascerà una grande città, ho avuto modo di conoscere per giorni i cittadini, diffidenti quanto basta per non fare dialoghi inutili, seri e responsabili ma soprattutto grandi lavoratori. Ho vissuto la Libano aperta del nord e quella proibita e militarizzata del sud. Dove davanti alle case espongono le immagini su giganteschi teloni dei propri cari, morti per la Patria.
Chi vede oggi Beirut dalla tv potrebbe pensare ad una città arretrata e brutta, vi sbagliate! Era davvero il luogo della bellezza mondiale. Chi non ha potuto ammirarla prima di questa tragica circostanza ha perso una bella opportunità di cosa l’uomo può fare.

#BeirutNelCuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...